Dialetto napoletano

Il termine “cazz…”, molto usato nel dialetto napoletano, è una parola importante….ma in italiano è una parolaccia! Nel dialetto napoletano, invece, è un rafforzativo con vari significati. Ecco alcuni esempi:

📍Non saprei: che cazz’ ne sacce;
📍Chi se ne importa: chi cazz’ se ne fotte;
📍La situazione è difficile: mmó so’ cazz’;
📍Hai la testa dura: Tu si ‘na cap’ ‘e cazz’
📍Mi fai cadere le braccia: ecchè ccazz’;
dialetto napoletano📍tutto ovvio! : grazzje ‘o cazz’ ;
📍Sei arrivato con aria strafottente: si arrivat’ cazz’ cazz’;
📍Ma chi sarai mai: ma chi cazz’ sì;
📍Mi chiedi ció che non ho: nun teng’ ‘nu cazz’ ;
📍Non dovresti interessarti dei fatti altrui: fatte ‘e cazz’ tuoje;
📍Non puoi fare altro: e mmò attaccat’ o’ cazz’;
📍Sei assillante: wuaaah! ecchè cacacazz’ che ssì !!!!

Precedente Maiale su strada di montagna Successivo Bambino che non parla - meno male