Barzellette sui romani – Raccolta

Barzellette sui romani – Nano sull’autobus

Oggi stavo sull’autobus, ad un certo punto s’è seduto vicino a me un nano! Dopo un po’ l’autobus frena … il nano scivola dalla sedia e io lo prendo per un braccio e lo aiuto a rimettersi seduto.
Barzellette sui romaniDopo un po’, l’autobus frena di nuovo … stessa scena … lo riprendo per il braccio e l’aiuto un’altra volta!! Dopo un po’ l’autobus rifrena ed il nano parte per la terza, allora lo riprendo per il braccio e gli dico  … “Ahooo … Bisogna che t’areggi!!”
Lui più incazzato di me … “Ahooo… Bisogna che ti fai li cazzi tua … so tre fermate che vojo scendeeee!!!”

Mal di pancia sul treno

Treno Roma-Milano, un ragazzo ha un forte mal di pancia e deve ‘arieggiare’.
Allora per nascondere il rumore comincia a sfregare con le dita sul finestrino appannato e intanto si libera. Passano 5 minuti ed il problema si ripresenta e lui ricomincia a fare cerchietti sul finestrino e mollare. Dopo un po’ deve ricominciare si avvicina di nuovo al finestrino e un signore lo blocca e dice “Ah Giottooo per il rumore amo risolto … ma per la puzza che famo …?”

Ubriaco sull’autobus

Roma, un ubriaco sull’autobus — “Ammazza quanto sei brutta”
“E tu sei ubriaco da far schifo”
“Si ma a me domani me passa”

Bagnante salvato

Sul bagnasciuga di Ostia un bagnino sta cercando di rianimare un ragazzo che stava per annegare. Ad ogni movimento di respirazione il ragazzo sputa acqua. Un tizio, in mezzo alla folla di curiosi, dice “aoh se non gli togli il sedere dall’acqua questo ce prosciuga er tirreno… ”

Bambino nascosto

“Pronto chi parla” — una voce bassissima e soffocata “so’ Romoletto” — “Ciao Romoletto te sento lontano ando sei? — “sono dentro l’armadio a muro” — “ah vabbe … c’è il papà?” — “no” — “e la mamma?” — “no” — “e la nonna?” — “no” — “il nonno? ” — “neanche” — “oh ma ‘ndo stanno tutti?” — con voce bassa “me stanno a cercà”

Tutto Totti

– Pierino fai una frase col gerundio del verbo avere
– ho pagato la pizza avendo perso la scommessa
– bravo Pierino. Totti fanne una anche tu
– ho una vespa che ha 30 anni
– embè ??
– avendo. La vuoi tu?

Totti a lezione presso il CEPU è alle prese con i gerundi.
Dopo avergli chiesto il gerundio del verbo avere il professore
gli chiede il gerundio del verbo amare. Totti soddisfatto:
– “Amando” professo’!!!
professore: – Bravo Francesco, ora fammi un esempio inserendo il gerundio
del verbo amare nel contesto di una frase.
Totti ci pensa, poi fa: – A professo’ fatte conto che esco co’ una bbona, io ce provo, si nun ce sta AMANDO affanbagno!!!

Totti esce dal bagno e si rivolge a Ilary:
– Amo’, ho fatto ‘na cacata!!!
– Teso’, che so’ ‘ste parole?!? Si dice feci!
– Ah, c’hai raggione! Amo, FECI ‘na cacata …

Precedente Freddure per adulti - Raccolta Successivo Ieri ho iniziato una dieta