Pantaloni perfetti

Mercato di Palermo, Calogero prende un paio di pantaloni, li prova e dice all’ambulante: “troppo precisi sono, non è che si restringono?”
Pantaloni perfetti– “No assolutamente no”
– “Va bene li prendo però, guardami bene in faccia,  se si restringono torno e mi dai indietro i soldi”
– “va bene, va bene”.

Calogero va a casa lava i pantaloni. Il giorno dopo li indossa e vede che si sono accorciati di una spanna, quindi, senza cambiarsi, va al mercato arriva alla bancarella e dice: “Mi riconosci?”
– “No e chi sei?”
– “Ah non mi riconosci? e non riconosci neanche questi pantaloni?”
– “Mink… quanto sei diventato alto?”

 

Precedente Portaerei Nelson - Esercitazioni in Sardegna Successivo Vado a comprare le sigarette