Impiegato e dirigente statale

Nicola sta andando in macchina a trovare il su amico Vito, ad un certo punto capisce di essersi perso, allora comincia a guardarsi in giro per orientarsi e cercare aiuto. Finalmente vede un uomo che passa per la strada, accosta al marciapiede e dice:
– Mi scusi, mi potrebbe aiutare? Sto cercando un mio amico a cui ho promesso di incontrarlo alle due, sono in ritardo di mezz’ora e non so nemmeno dove mi trovo.
– Certo che posso aiutarla. Lei si trova in un’automobile, tra il 40° e il 41° parallelo nord e tra 9° e il 10° grado di longitudine est. Ora sono le 14 e 33 minuti del 24 agosto 2018, la temperatura è di circa 30 gradi centigradi e …

Impiegato e dirigente stataleNicola lo interrompe e chiede:
– Scusi lei è un impiegato statale?
– Esattamente. Come lo ha capito?
– L’ho capito perché tutto ciò che mi ha detto è tecnicamente corretto, ma praticamente inutile. Infatti non so che fare con l’informazione che mi ha dato e mi ritrovo ancora qui perso per strada! Insomma lei mi ha fatto perdere tempo e non mi …
L’impiegato stizzito lo interrompe e dice:
– Lei invece deve essere un dirigente statale, vero?
– Infatti, lo sono. Ma … da cosa lo ha capito?
– Abbastanza semplice: lei non sa né dove si trova, né come ci è arrivato, non sa dove andare, ha fatto una promessa che non sa assolutamente come mantenere e ora spera che un altro le risolva il problema. Insomma lei era nella cacca già prima di incontrare me, ma adesso, per qualche strano motivo, risulta che la colpa è mia!

 

 

Precedente Facciamo come marito e moglie Successivo Domande e risposte - Raccolta